Chi siamo

Chi siamo2019-08-19T02:05:24+00:00

EquiLibri d’Oriente è un’associazione culturale che raggruppa giovani musulmani che coltivano e condividono la propria passione culturale con l’intenzione di esplorare l’Oriente, e non solo, aprendo una finestra sulle diversità e le somiglianze di paesi a noi lontani. La composizione del gruppo vanta membri con differenti background culturali e questo permette la trattazione di una varietà di temi e di aree geografiche che spazia dal Nordafrica occidentale fino alle porte dell’estremo Levante. Costruire ponti, ribaltare prospettive e approfondire significati tra realtà tra esse distanti diventano non solo il risultato ottenuto ma anche uno stile narrativo. In questo modo le differenti identità assumono i propri colori e i diversi contesti trasmettono i propri messaggi. Lo scopo è quello di promuovere la cultura all’interno della società e di facilitare ai giovani l’espressione dei propri interessi nel suddetto ambito. Molteplici e variegate sono le attività organizzate tra cui spicca la collaborazione pluriennale come gruppo di lettura all’interno del Circolo dei lettori.

 

La nostra storia

EquiLibri d’Oriente nasce come progetto culturale un giorno d’estate del luglio 2012 in un bar della stazione di Porta Nuova a Torino. L’idea è frutto di un bisogno e di un’ ambizione, percepita da un gruppo di giovani musulmani, di creare una realtà che permettesse loro di coltivare e condividere la loro passione culturale.

Gli scopi primari del progetto sono quello di offrire la possibilità all’interno della società di condividere e approfondire diversi aspetti della cultura legata al contesto orientale e quello di promuovere l’attività culturale all’interno della comunità islamica.

Il progetto si avvia nel settembre 2012, grazie alla collaborazione con Il Circolo dei lettori, che lo inserisce nel programma con una serie di cicli d’incontri come gruppo di lettura. Nel 2016 EquiLibri d’Oriente diventa un’associazione culturale.

Ancora oggi gli eventi continuano ad aver luogo con cadenza mensile presso il primo spazio pubblico italiano dedicato ai lettori e alla lettura, situato all’interno delle suggestive mura di Palazzo Graneri della Roccia.