Macedonia di Tangeri, Palermo e Sondrio

 

E come si fa ad essere

etere?

Quando ti senti figlia di infiniti mondi

perché uno soltanto non voglio pensare che esista.

Quando sei figlia di Nord e Sud

ma non conosci la bussola,

che i tuoi stessi avi hanno costruito.

Quando essere due,

in uno stomaco solo,

rende radianti di luce le lucciole,

che,

ti chiedono chi sei? Da dove vieni?

E allora tu accendi la radio.

Hai acceso la radio?

Oggi ho voglia di musica araba,

per sentirmi un po’ più vicina alla terra,

che a volte, sai, mi perdo nel cielo.

Poi mettimi in coda “Wish you were here” che mi ricorda il suo vinile.

Troppo Nord, troppo Sud,

eppure Est ed Ovest fanno meno paura.

Perché frontali

è più difficile che paralleli.

Ti mescoli alle spezie che la pelle aspira,

mentre il Mediterraneo canta quando mangi

macedonia di Tangeri, Palermo e Sondrio.

Sensazione di freschezza estiva

e afa invernale dei camini solitari.

 

E’ la sensazione di mappamondo nella pancia.

 

Un po’ mamma e un po’ bambina.

 

 

Di Fedoua El Attari

 

2020-05-23T16:08:48+00:0023 maggio 2020|

Leave A Comment